Sabato 13 aprile

RIAPERTURA
DELLA ROCCA
DI RAVALDINO

dalle 10.30 alle 22.00

 

13 Aprile

Riapertura della Rocca di Ravaldino, dalle ore 10.30 alle ore 22.00, con evento a cura di “Il Drago Oscuro”, “Famaleonis”, “La Rosa dei Venti”

14 Aprile

Visita alla Rocca di Ravaldino con ingresso gratuito dalle ore 10.00 alle ore 19.30

Tutti i week-end dal 14 aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.30: apertura della Rocca di Ravaldino con ingresso gratuito

PARTECIPA AL FESTIVAL CATERINA SFORZA 2024
ECCO ALCUNI APPUNTAMENTI:

9 Maggio

Monologo inedito su Caterina Sforza di Roberto Mercadini – Teatro Diego Fabbri

30 Maggio

Lectio inedita di Jacopo Veneziani sulle artiste anticonformiste del passato – Teatro Diego Fabbri

31 Maggio

Omaggio a Caterina Sforza con Mariangela Gualtieri a cura di Città di Ebla – Ex ATR

13 Giugno

Spettacolo RAFFAELLA! Omaggio alla Carrà – Piazza Saffi

14 Giugno

Talk – spettacolo con Stefano Bartezzaghi – Rocca di Ravaldino

15 Giugno

Caterina per l’Italia – Europei di calcio – Rocca di Ravaldino

16 Giugno

Talk – spettacolo con Giuseppe Cruciani, Ester Viola, Maria Pia Timo – Rocca di Ravaldino

PROGRAMMA

GIUGNO

6 GIUGNO

Chiara Mercuri

Storica e saggista, presenterà il suo ultimo libro “La nascita del femminismo medioevale” (Einaudi, 2024).
Conduce Filippo La Porta. In collaborazione con Mega Mondadori di Forlì.

Sala menouno Mega Mondadori – 21.00

10 GIUGNO

Jennifer Guerra

Giornalista e scrittrice, presenterà il suo ultimo libro “Il femminismo non è un brand” (Einaudi, 2024).
Conduce Eleonora Mazzoni. In collaborazione con Mega Mondadori di Forlì.

Sala menouno Mega Mondadori – 21.00

13 GIUGNO

RAFFAELLA! Omaggio alla Carrà

Uno spettacolo musicale, che ripropone le note dei brani più famosi e significativi della carriera di un’icona immortale e un’artista anticonformista. Sul palco cinque musicisti e sei performer che canteranno e reciteranno, tra cui Beatrice Baldaccini, una delle protagoniste indiscusse del musical italiano.
Rocca di Caterina – 21.00

14 GIUGNO

Cruciverba Live. Le parole di Caterina

Un cruciverba realizzato ad hoc e proiettato sul grande schermo, per riflettere insieme sulla vita e l’eredità simbolica di Caterina Sforza. Ad accompagnare Stefano Bartezzaghi - giornalista, scrittore, semiologo, enigmista – ci saranno Eleonora Mazzoni...e l’aiuto del pubblico!
Conduce Eleonora Mazzoni. In collaborazione con Mega Mondadori di Forlì.

Rocca di Caterina – 21.00

15 GIUGNO

Caterina per l’Italia

Verrà trasmessa la partita Italia-Albania in occasione degli Europei di calcio

Rocca di Caterina – 21.00

16 GIUGNO

Voi non sapete che cos’è l’amore

Caterina Sforza ebbe tre mariti e molti uomini, tanto che si malignava che non sapesse stare “a letto voto”. E ci ha lasciato alcune gustose ricette afrodisiache. Dopo una performance teatrale di Maria Pia Timo, Eleonora Mazzoni intervista Giuseppe Cruciani, giornalista e conduttore radiotelevisivo, ed Ester Viola, avvocata, scrittrice, autrice della rubrica del cuore su Io Donna, sul tema delle coppie e delle relazioni amorose oggi in Italia.
Rocca di Caterina – 21.00

EVENTI PASSATI

MAGGIO

9 MAGGIO

Roberto Mercadini
Storia della Tigre e del Dragone
Caterina Sforza fu definita “quella tigre della madonna di Forlì”. Cesare Borgia, figlio di Papa Alessandro VI, fu definito “il dragone”. Questa è la storia delle loro battaglie, della loro ascesa inarrestabile, del loro scontro mortale.

Teatro Diego Fabbri – 21.00

10 MAGGIO

Progetto Insolite Essenze

Laboratorio didattico dedicato alle scuole primarie. In collaborazione con Cavarei Impresa Sociale

Sala menouno Mega Mondadori – 9.00

15 MAGGIO

Dolores Carnemolla con Marcello Orbiglioli

Presentazione del libro “Caterina Sforza nobile guerriera”. Laboratorio per bambini dedicato alle scuole primarie.
Conduce Marco Viroli.

Casa Romagna – 9.00

17 MAGGIO

Progetto Insolite Essenze

Laboratorio didattico dedicato alle scuole primarie. In collaborazione con Cavarei Impresa Sociale

Sala menouno Mega Mondadori – 9.00

24 MAGGIO

Progetto Insolite Essenze

Laboratorio didattico dedicato alle scuole primarie. In collaborazione con Cavarei Impresa Sociale

Sala menouno Mega Mondadori – 9.00

24 MAGGIO

Azzurra Rinaldi

Economista e scrittrice, presenterà in prima nazionale il suo ultimo libro “Come chiedere l’aumento” (Fabbri, 2024).
Conduce Filippo La Porta. In collaborazione con Mega Mondadori di Forlì.

Sala menouno Mega Mondadori – 21.00

28 MAGGIO

Nicoletta Verna

Scrittrice forlivese, presenterà il suo ultimo libro “I giorni di vetro” (Einaudi, 2024).
Conduce Eleonora Mazzoni. In collaborazione con Mega Mondadori di Forlì.

Sala menouno Mega Mondadori – 21.00

30 MAGGIO

Jacopo Veneziani
Anticonformiste all’opera – Quando l’arte sfida il pregiudizio
Spaziando dalle scultrici rinascimentali alle pittrici di corte del Settecento, dalle impressioniste francesi alle espressioniste astratte americane, Jacopo Veneziani ci mostra come il contributo delle donne nell’arte abbia attraversato secoli e stili, sfidando pregiudizi e stereotipi di genere e lavorando per una progressiva emancipazione.

Teatro Diego Fabbri – 21.00

31 MAGGIO

Progetto Insolite Essenze

Laboratorio didattico dedicato alle scuole primarie. In collaborazione con Cavarei Impresa Sociale

Sala menouno Mega Mondadori – 21.00

31 MAGGIO

Mariangela Gualtieri
Sermone al mio celeste pollaio
In collaborazione con Città di Ebla.

Ex ATR – 21.00

Nel mio lavoro cerco di combinare la vicinanza del quotidiano alla distanza del mito. Perché senza vicinanza non ci si può commuovere, e senza distanza non ci si può stupire

È questo l’obiettivo della 4° edizione del Festival “Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista. 2024” ideata, progettata e diretta da Eleonora Mazzoni. Scrittrice, sceneggiatrice e attrice di origine forlivese, la Mazzoni ha già diretto nel 2022 e 2023 il Festival, con importanti risultati in termini di pubblico e di critica.

Il Festival Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista. 2024, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Forlì, si terrà a Forlì il 13, 14 e 16 giugno, con due anteprime nel mese di maggio.

Giunto alla sua quarta edizione, sarà multidisciplinare e pensato per tutti; vuole stimolare un nuovo approccio verso la cultura, la storia, l’arte e la società, partecipativo, attraente e piacevole.

Al centro la figura di Caterina Sforza e le tante suggestioni che questa donna combattiva, sfaccettata, fuori dagli schemi, extra-ordinaria continua ad offrire a noi contemporanei.

Combattente e coraggiosa, intraprendente e trasgressiva, appassionata e creativa, Caterina Sforza ha sempre coltivato in ogni suo ambito d’azione, sia pubblico che privato, tre qualità: LA FORZA, LA FIDUCIA, LA CURIOSITÀ.

Nel 2024 saranno questi motori a guidarci nell’esplorazione della Storia e a diventare il carburante per attraversare la realtà di oggi, così complessa e cangiante.

FORZA

Il bisnonno di Caterina, Muzio Attendolo, contadino di Cotignola, a 13 anni aveva abbandonato i campi della natìa Romagna, per farsi soldato di ventura e sposare poi la vedova del re di Napoli.
Per quel suo iniziale “sforzo” gli fu dato il soprannome di “Sforza”, parola in cui è forse racchiuso il segreto di una stirpe che, partendo da un paesino sperduto, riuscì a conquistare il ducato di Milano.
Caterina ereditò e usò per tutta la sua vita e in ogni campo d’azione questa qualità. Nella nostra società, in cui si parla tanto di fragilità e inadeguatezza, cosa significa essere forti, fronteggiare paure e pericoli, prendere decisioni coraggiose, nel rispetto altrui e senza ricorrere alla violenza?

FIDUCIA

Caterina fece esperienza di grandi successi e grandi sconfitte. Come l’ultima, quella decisiva, agli albori dell’anno 1500, quando, dopo mesi di assedio, capitolò di fronte all’esercito di Cesare Borgia, che la umiliò torturandola e imprigionandola a Castel Sant’Angelo.
Ma Caterina non si arrese mai. Perché seppe sempre ricominciare. Partendo da se stessa.
Oggi, in un mondo che sta vivendo due importanti emergenze sociali, la solitudine e la depressione, come si fa a resistere alla fatica del vivere e allenare la fiducia nel futuro, negli altri, in se stessi?

CURIOSITÀ

Caterina non smise mai di studiare, di aumentare le sue conoscenze e di ampliare i propri interessi. E, fino alla fine, continuò a fare i suoi Experimenti. Medicina e scienza, botanica e cosmesi, guerre e alleanze, amministrazione e politica, la sua vivace mente spaziò in tanti campi, mai accontentandosi dei suggerimenti dei collaboratori. Oltre a un’immensa energia e a un impegno concreto, ebbe desideri grandi. Delle visioni. Grandi. E sempre un po’ di sana ed essenziale trasgressione.
Nell’epoca attuale, in cui l’invadenza dei media ci inonda di informazioni ma ci regala una realtà costantemente manipolata e mistificata, cosa significa sviluppare la curiosità, scavare in modo personale, non dando nulla per scontato e cercando la verità?

IL MEGLIO DELLA
RASSEGNA STAMPA 2023

VIDEO FESTIVAL 2023

EDIZIONI PRECEDENTI

Media partner:
Club-del-Sole
Fondo PSMSAD

Con il patrocinio di

PRODOTTO DA
Comune di Forlì - Assessorato alla Cultura

Da un’idea dell’Assessorato Cultura Comune di Forlì // Direzione artistica: Eleonora Mazzoni

Produzione: ART.4 // Comunicazione: Empresa Creativa
Ufficio stampa nazionale: Babel Agency // Comunicazione Social: Empresa Creativa