C’è tempo fino al 24 aprile per partecipare all’OPEN CALL “FESTIVAL CATERINA SFORZA DI FORLÌ. L’ANTICONFORMISTA 2024”

L’OPEN CALL “FESTIVAL CATERINA SFORZA DI FORLÌ. L’ANTICONFORMISTA 2024” nasce
con l’obiettivo di coinvolgere tutti coloro (associazioni, gruppi culturali, cooperative sociali, enti e privati del territorio) che abbiano voglia di presentare idee, incontri, laboratori etc. sui temi del Festival Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista.2024 (v. punto 2).

Queste iniziative saranno organizzate autonomamente dal soggetto proponente nel periodo di maggio e giugno e inserite nel “cartellone” del Festival e nelle azioni di comunicazione e promozione del Festival stesso.
Per candidarsi basterà compilare il form allegato, illustrando un progetto che dovrà essere coerente con i temi del Festival (v. punto 1), non di carattere storico, ma che si esprimerà con il linguaggio della contemporaneità.
Inoltre, saranno messe a disposizione gratuitamente, per tutti coloro che ne faranno richiesta, diverse sale in centro città e comode ai servizi, attrezzate con posti a sedere per 70, 120 o 180 persone per svolgere le iniziative proposte.

Tempi e scadenze call e tempi di risposta

Selezione e conferma entro il 30 aprile.

1.CONCEPT

Il Festival Caterina Sforza di Forlì. L’anticonformista.2024promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Forlì, si terrà a Forlì dal 9 maggio al 16 giugno con vari appuntamenti in diversi luoghi della città.

Giunto alla sua quarta edizione, sarà multidisciplinare e pensato per tutti; vuole stimolare un nuovo approccio verso la cultura, la storia, l’arte e la società, partecipativo, attraente e piacevole.

Al centro la figura di Caterina Sforza e le tante suggestioni che questa donna combattiva, sfaccettata, fuori dagli schemi, extra-ordinaria continua ad offrire a noi contemporanei.

Combattente e coraggiosa, intraprendente e trasgressiva, appassionata e creativa, Caterina Sforza ha sempre coltivato in ogni suo ambito d’azione, sia pubblico che privato, tre qualità: la forza, la fiducia, la curiosità. Nel 2024 saranno questi motori a guidarci nell’esplorazione della Storia e a diventare il carburante per attraversare la realtà di oggi, così complessa e cangiante

FORZA: il bisnonno di Caterina, Muzio Attendolo, contadino di Cotignola, a 13 anni aveva abbandonato i campi della natìa Romagna, per farsi soldato di ventura e sposare poi la vedova del re di Napoli. Per quel suo iniziale “sforzo” gli fu dato il soprannome di “Sforza”, parola in cui è forse racchiuso il segreto di una stirpe che, partendo da un paesino sperduto, riuscì a conquistare il ducato di Milano. Caterina ereditò e usò per tutta la sua vita e in ogni campo d’azione questa qualità.

Nella nostra società, in cui si parla tanto di fragilità e inadeguatezza, cosa significa essere forti, fronteggiare paure e pericoli, prendere decisioni coraggiose, nel rispetto altrui e senza ricorrere alla violenza?

 

FIDUCIA: Caterina fece esperienza di grandi successi e grandi sconfitte. Come l’ultima, quella decisiva, agli albori dell’anno 1500, quando, dopo mesi di assedio, capitolò di fronte all’esercito di Cesare Borgia, che la umiliò torturandola e imprigionandola a Castel Sant’Angelo. Ma Caterina non si arrese mai. Perché seppe sempre ricominciare. Partendo da se stessa.

Oggi, in un mondo che sta vivendo due importanti emergenze sociali, la solitudine e la depressione, come si fa a resistere alla fatica del vivere e allenare la fiducia nel futuro, negli altri, in se stessi?

 

CURIOSITA’: Caterina non smise mai di studiare, di aumentare le sue conoscenze e di ampliare i propri interessi. E, fino alla fine, continuò a fare i suoi Experimenti. Medicina e scienza, botanica e cosmesi, guerre e alleanze, amministrazione e politica, la sua vivace mente spaziò in tanti campi, mai accontentandosi dei suggerimenti dei collaboratori. Oltre a un’immensa energia e a un impegno concreto, ebbe desideri grandi. Delle visioni. Grandi. E sempre un po’ di sana ed essenziale trasgressione.
Nell’epoca attuale, in cui l’invadenza dei media ci inonda di informazioni ma ci regala una realtà costantemente manipolata e mistificata, cosa significa sviluppare la curiosità, scavare in modo personale, non dando nulla per scontato e cercando la verità?

2. SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono presentare domanda imprese, gruppi culturali, cooperative sociali, enti e privati, e associazioni del territorio attive nel settore artistico, culturale e creativo.

    FORM PER CANDIDARSI:

    La sottoscritta /Il sottoscritto:

    Nome

    Cognome

    nata/o a

    il

    residente a

    in via

    n.

    C.A.P.

    Tel.


    Sotto la propria personale responsabilità

    Sotto la propria personale responsabilità nella Sua qualità di Legale Rappresentante di (denominazione)1

    con sede legale in

    via

    C.A.P.

    Tel.

    Fax

    e sede operativa (eventuale) in

    via

    C.A.P.

    tel

    E-mail:

    Pec:

    Sito Internet:

    CHIEDE

    di partecipare all’OPEN CALL “Festival Caterina Sforza di Forlì. L’Anticonformista. 2024”

    ALLEGA


    (max 1800 battute)

    1800

    INDICARE L’OPZIONE SELEZIONATA:

    CONSENSO:

    Forlì, lì

    1Precisare la forma giuridica dell'organismo rappresentato